Il marito urla: «Io ti strozzo»  davanti al neonato  Ma per la Procura è solo una crisi coniugale

Minacciare di morte la moglie, gridare a squarciagola che le staccherà la testa, scagliare oggetti, tutto alla presenza di un neonato di pochi mesi non sono maltrattamenti, ma dinamiche di una«contingente crisi coniugale». Così la procura di Torino ha motivato la richiesta di archiviazione del caso di una donna rumena, emigrata in Italia e sposata con un italiano, da cui ha avuto un bimbo, ancora lattante all’epoca dei fatti leggi tutto

Leave a Reply