Who

La Rete delle Donne nasce nel 1992 dall’idea di un piccolo gruppo di donne che ha voluto lanciare una sfida importante: parlare di pari opportunità, discriminazione di genere, contrasto alla violenza sulle donne, questioni femminili in un comune di 10.000 abitanti, come quello di San Maurizio Canavese.

La denominazione completa dell’associazione (come si evince dallo Statuto) “La Rete delle Donne (il coraggio di pensare)”,  la dice lunga sul fatto che di violenza contro le donne e in ambito soprattutto domestico, se ne potesse parlare. Eppure di strada ne è stata fatta tanta ed il piccolo gruppo di donne nel tempo si è allargato e ha gradualmente trovato affermazione e riconoscimento sul territorio e dalle istituzioni.

La Rete delle Donne pone al centro del suo interesse il ruolo della donna in tutte le sue espressioni e ne promuove il valore, l’impegno e l’affermazione attraverso eventi culturali, convegni, seminari, progetti e campagne di sensibilizzazione. Svolge attività di informazione e di formazione nelle scuole.

Opera sul territorio del Canavese e accoglie donne che provengono, non solo dal comune di San Maurizio Canavese, ma anche dai comuni limitrofi (per citarne alcuni: San  Francesco al Campo, Nole, Mathi, Lanzo Torinese, Robassomero, Cafasse, Borgaro, Caselle etc.).

Collabora con le Forze dell’Ordine e con il Consorzio Intercomunale dei Servizi Sociali territoriali; fa parte del Coordinamento contro la Violenza sulle Donne (CCVD)  e del Comitato di raccordo (organo esecutivo del coordinamento), quale referente di tutte le altre associazioni contro la violenza sulle donne della Città Metropolitana.